Amo Travel precedentemente noto come Amo Vietnam

The Best

selling tours packages

Fare e Non fare

In qualche modo il proverbio “When in Rome, do as the Romans” è diventato celebre in tutto il mondo. Non solo, troviamo in ogni lingua una sua variante: In italia, si dice “paese che vai, usanze che trovi”, in Vietnam “Nhập gia tùy tục” ecc. Questi proverbi ci insegna una lezione di vita perché chi non conosce bene il paese che va, rischia di essere messo nelle situazioni imbarazzanti a causa degli shock culturali. Prenda un’occhiata sui consigli interessanti elencati sotto:

Non fare:

–          Non abbracciare o bacciare chi ti incontra per la prima volta. Una stretta di mano è più consigliato.

–          Non alzare la voce o usare il tono alto per parlare con gli altri.

–          Non mettere le bacchette in verticale in una ciottola di riso perché si fa pensare alla morte.

–          Non battere 2 bacchette l’uno all’altra. Si tratta della chiamata dei fantasmi affamati.

–          Non tirarsela troppo. Ostentare la propria richezza è considerato scortese. Non portare troppi soldi néanche gioelli quando esci, anche per risparmiare il rischio di diventare un’altro vitime dei scippatori.

–          Non essere un camera-happy. Chiedi il permesso della gente della quale  vuoi fare la foto prima perché non tutti sono disponibile. Specialmente per le minoranze etniche e per impianti e attrezzature per militari.

Fare:

–          Salutare la gente con il suo nome anziché cognomen. Per il primo incontro, un “Xin chao” accompagnato con un grande sorriso da il sentimento della gentilezza.

–          Abbassare la testa quando salutare gli anziani. I vietnamiti tengono grande rispetto nei confronti degli anziani.

–          Vestirsi conservativamente se possibile. I vietnamiti  generalmente si vestono con discrezione specialmente le donne. Scegliti i vestiti leggeri ma non succinto.

Shock culturali:

“Sì non sempre vuol dire Sì”. I vietnamiti dicono sì per esprimere sia l’accordo che disaccordo. Sia sicura che quell “Sì” che senti sia un vero sì, altrimenti vai incontro una situazione complicate.

Popolo franco: I vietnamiti sono in genere abbastanza franchi quando si da commenti. Un uomo grasso è un uomo grosso, non un uomo grande! Perciò non sia scioccante se fossi il destinato.

Uomo di scimmia e Buddha felice: Nelle zone rurali, è molto popolare trovare un bambino che ti chiami “scimmia” ( quando vede molti capelli sui tuoi bracci) oppure “Buddha felice”( quando vede la tua grande pancia).

Chiedere l’età e questioni personali: Chiedere l’età della gente e i questioni personali  i quali il salario, lo stato civile, I tuoi bambini… è considerato un modo di esprimere l’interessa e la cura nei confonti degli altri. Vogliono sapere tutti relativi a te.

Gesti per bambini: Dare caramelle e dolci ai bambini, specialmente quelli in campagna e nei villaggi rurali è un gesto molto popolare per esprimere l’affetto nei confronti dei bambini. Ti ringrazieranno con un sorriso molto  carino e I gesti bambineschi.

Pagare un pasto: Quando compri un pasto, ovviamente devi pagare. Però se vai con qualcuno, solo uno lo paga. Praticamente, i vietnamiti non hanno abitudine di dividere l’importo per pagare. Anche se quel gesto diventa più popolare ormai ma preferiscono di pagare a turno di più.

 

Nota speciale riguandante la guida turistica

–          Con la tua guida: Prendi nota che la tour guide sarà la prima persona cui rivolgi ogni contatto o aiuto in ogni caso. È importante quindi di tenere un buon contatto con la guida.

–          La guida ti serve con la sua propria conoscenza sul locale. Non è opportuno prendere la consulenza  dal qualsiasi guide book prima di chiedere a lui. Quel gesto non è apprezzato in Vietnam.

–          L’interruzione in mezzo della conversazione o del discorso con una domanda  quando la seconda o la terza persona sta parlando è anche un ‘non fare’ in Vietnam. Fare un segnale che vuoi fare una domanda prima.

 

NOTA: Stia calma e non offendere la tua guida. Se non trovi soddisfacente con il suo servizio, per favore chiami all’ufficcio dell’agenzia per un cambiamento.

Nota relativa all’autista:

Questa persona gioca un ruolo molto importante per la tua salvezza, specialmente con il traffico vietnamita. Perciò non rifiutare la fermata anche se non vi serve neanche cercare di fermarlo di premere il clacson. Fai commenti con la guida.

Altri ariticoli simili

Testimonianze

Avanti