Amo Travel precedentemente noto come Amo Vietnam

Gruppo di Giovanni Fortuna

  • Travel Date: 07/08/2016
  • Stile del viaggio: Viaggio Classico e Vita Locale

Ad agosto abbiamo fatto un viaggio di 18 giorni in Vietnam e Cambogia organizzato da Amo Vietnam. Come base siamo partiti dal programma del loro viaggio “Il meglio del Vietnam e Cambogia”, adattandolo alle nostre richieste ed esigenze. La nostra referente è stata la splendida Sig.a Chi che con suggerimenti e proposte ha fatto in modo che il viaggio fosse interessante, intenso, ma ben equilibrato. La Sig.a Chi parla e scrive in un buon italiano. Le guide sono sempre state disponibili, precise, preparate e parlavano un buon italiano. Buona anche la qualità degli autisti ed in buono stato mezzi di trasporto utilizzati (con acqua fresca sempre disponibile). Alberghi puliti e di buona qualità, con prima colazione, solitamente buona ed a volte ottima, compresa nel prezzo. Ad Hanoi ci è stata consegnata una sim vietnamita con la quale eravamo in contatto per qualsiasi esigenza con la Sig.a Chi. Da segnalare l’estrema putualità delle guide e degli autisti: in 18 giorni mai un minuto di ritardo sull’orario concordato.
Interessante la cena presso una famiglia vietnamita (quella del Sig. Lam, titolare dell’agenzia).
Ottimo rapporto qualità/prezzo. Possibilità di personalizzare il viaggio.
Consiglio vivamente questa agenzia.

Gruppo di: sig.re Giovanni Fortuna
Data di viaggio: 7/8/2016 – 24/8/2016
 
ITINERARIO IN DETTALGIO
 

Giorno 1 (7/8): Hanoi arrivo (-/-/-)

All’arrivo all’aeroporto sarete accolti dall’autista dell’Amo Travel. Trasferimento all’albergo. Tutto giorno libero per rilassarsi. Cena libera. Alloggio in hotel.

Giorno 2 (8/8): Hanoi visita (B/-/D)                                                    

Alle 08.30 Inizierete la giornata con prima tappa al Mausoleo di Ho Chi Minh (esteriore solo, chiuso nel lunedi`), il Palazzo Presidenziale, La casa su palafitte del Zio Ho Chi Minh e della Pagoda dal pilastro unico che costruita in legno nel 1049, poggia appunto su un unico pilastro, a rappresentazione della purezza del fiore di loto. Si continua il giro con la visita della Pagoda di Tran Quoc

Il pomeriggio visitate il Tempio della Letteratura, antica università costruita nel 1070 in onore di Confucio,

il lago della Spada restituita, circondato da alberi secolari e meta di jogging per i più giovani e Tai Chi per gli anziani. Dopo due passi lungo lago dalla parco di Ly Thai To dove c’e` la statua del fondatore dell citta` nel 1010 si continua la visita il Tempio di Ngoc Son (montangna di Jada). Fate una passegiata in “cyclo” – un tipo di bicicletta lungo il vecchio quartiere, ogni via di questo quartiere del passato millenario porta il nome dei prodotti che vi traviamo, dalle spezie colorate, alle scarpe, ma anche ai falsi biglietti (Hang Ma) destinati alle offerte.

Alla sera vi invitiamo a godervi una cena vietnamita con famiglia locale

Giorno 3 (9/8): Hanoi – Hoa Lu – Tam Coc – Hanoi – treno notturno per Lao Cai (B/-/-)

Alle 08.30 trasferimento direttamente a Ninh Binh in macchina privata (2,5 ore) attraverso villaggi rurali, rocce calcaree e risaie che colpiscono l’immaginazione. Visita dei templi di Hoa lu che era capitale del Vietnam per 41 anni sotto le dinastie Dinh e Le.

Pranzo libero in ristorante locale

Proseguimento per Tam Coc considerato “Halong terrestre”. Fate un giro in barca a remilungo il fiume Ngo Dong, che corre tra risaie, grotte e formazioni rocciose.

Giorno 4 (10/8): Mercato di Cao Son – Sapa  (B/L/D)

Arrivo alla stazione di Lao Cai. Accoglienza dalla guida e dall’autista. Trasferimento in un ristorante locale per la prima colazione. Trasferimento a Cao Son percorrendo un’interessante strada di montagna. Il mercato si svolge in mezzo alle montagne in un contesto ancora selvaggio, molto vicino al confine con la Cina ed è quindi possibile incontrarvi gruppi di minoranze etniche dei due Paesi. Il mercato offre – oltre ad articoli di ogni tipo – anche incontri curiosi. I popoli Hmong, Dao, Tay portano qui tutti i loro prodotti agricoli (mais, canna) e artigianali, (tessuti, liquori, manuffatti) e bestiame

Dopo la visita del mercato passeggiata attraverso i villaggi circostanti. In seguito partenza in direzione di Sapa. Cena e pernottamento in albergo

Giorno 5 (11/8): Sapa trekking – treno notturno per Hanoi (B/L)

Partenza dalla strada che scende nel prolungamento della via Cau May (6 km). Lungo la strada, ammirate le risaie a terrazza nascoste dalla nebbia mattutina percorrendo piccole strade sterrate che attraversano il fiume Muong Hoa e poi risalendo le risaie a terrazzo,  voi raggiungete il villaggio di Lao Chai abitato dai H’mong neri. Proseguendo in mezzo alle risaie su questa stessa sponda (2 km) giungete al villaggio di Giang Ta Chai

Rientro a Sapa per pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio visitate il centro di Sapa e fare shopping. All’orario stabilito trasferimento per Lao Cai per prendere il treno per Hanoi

Giorno 6 (12/8): Hanoi – Baia di Halong (B/L/D)

All’arrivo, avrete una stanza daily use al hotel vicino alla stazione per fare la doccia e rilassarvi.

Colazione al hotel. Alle 8.00 trasferimento al porto di Hon Gai (provincia di Quang Ninh) in auto privata

00:30: Arrivo al porto di Hon Gai. Imbarcate sulla nave

00:45: Godetevi la bevanda di benvenuto

13:30: Navigate sulla baia di Bai Tu Long facendo pranzo

15:30: Scoprite il villaggio di Vung Vieng. Vedete la vita quotidiana dei pescatori sulla barca di bambù (un’ora) o fate kayak intorno alla zona di  Vung Vieng (un’ora)

16:30: Nuotate e prendete il sole sulla spiaggia di Ban Chan

17:30: Rilassatevi e godetevi il cocktail al tramonto mentre la barca raggiunge alla zona di Cong Do. Docking per il pernottamento.

18:00: Partecipate al corso di cucina: Imparate a fare piati vietnamiti

19:30: Fate cena barbecue

21:00: Serata libera o partecipate alle attività di giochi da tavolo o pescate calamari

Giorno 7 (13/8): Baia di Halong – Hanoi – volo per Hue (B/L-)

6: 30: Sessione di Tai Chi sulla terrazza.
07:30: Fare colazione
8:00: Scoprite la caverna di Thien Canh Son
09:30: Fate check-out e vi distendete su prendisole o guardate la  dimostrazione dell’intaglio di frutta e verdura
10:30: Godetevi l’ultimo paesaggio della baia durante il pranzo.
12:00 Sbarcate. Trasferimento in auto privata all’aeroporto per il volo per Hue

All’arrivo a Hue, sarete accolti dall’autista di Amo Travel

Giorno 8 (14/8): Hue visita (B)

La citta` di Hue, che sorge lungo le rive del fiume dei Profumi, fu fondata nel 1687 col nome di Phu Xuan. Divenne capitale della parte meridionale del Vietnam nel 1744 e poi, ancora, dal 1802 al 1945, sotto il regno dei 13 imperratori della Dinastia Nguyen. Nel 1802, infatti, l’imperatore Nguyen Anh ne fece la capitale dell’intero paese, ribattezzadola Hue. La Citta` Vecchia, con la Cittadella e la residenza imperiale, sorge sulla sponda sinistra del fiume, mentre la Citta` Nuova (dove um tempo abitavano gli Europei) e le tombe imperiali sono sulla sponda destra

La gita comincia alle 09.00

Giornata dedicata per la visita della citta` Hue con la: Escursione in battello sul Fiume dei Profumi fino alla pagoda Thien Mu, rientro la citta` con l’auto per visitare la Citta` Imperiale, oggi risistemata con l’aiuto dell’Unesco. Pausa per il pranzo in ristorante tipico di Hue.

Nel pomeriggio, si continua la visita con la tomba di Khai Dinh e tomba di Ming Mang. Se tempo permette, visitate anche il mercato di Dong Ba

Giorno 9 (15/8): Hue – Danang – Hoi An (B)

Alle 09.00 partenza in direzione di Danang. Lungo tragitto si puo’ ammirare la bellezza dei paesaggi e del Passo di Nuvole dove il cielo, la montagna e il mare si raggiungono.

Sosta per la visita delle montagne di marmo. Si tratta di una scalinata di 156 gradini conduce alla vetta del Thuy Son (montagna di acqua), che e’ l’unica montagna di marmoresa accessibile ai visitatori. Qui si puo’ godere una vista panoramica della zona e delle altre montagne di marmo circostanti. Ora si pùo raggiungere la cima con l’accensore

Se il tempo permette, visitate il villagio scultura sotto montagna di Marmo ed il Museo Champa.

Visita della citta` di Hoi An, ricca di edifici dall’influenza architettonica cinese, japponese che testimoniano il suo importante passato di centro mercantile. Conosciuta dagli antichi nevigatori come Faifo, per secoli, Hoi An era un vivace porto commerciale dal II secolo D.C., sotto il regno Champa e i signori Nguyen. Con l’interramento del fiume Thu Bon, la citta` perse l’importanza a favore di Danang che sorge a 30 km a nord.

Visita della vecchia cittadina con il ponte giapponese fu costruito all’inizio del 17o secolo, il tempio Fukien, una congragresione cinese dedicata alla Dea del Mare e la casa Vecchia di Phung Hung

Giorno 10 (16/8): Hoi An libero (B)

Tempo libero per fare shopping o profittare della spiaggia

Giorno 11 (17/8): Hoi An – volo per Saigon – Saigon visita (B)

Prima colazione in Hotel.

Alle 07.00 trasferimento in aeroporto per prendere il volo per Saigon

Arrivo e accoglienza dall’autista dell’Amo Travel

Giornata dedicata a visitare Sai Gon: l’uffico postale, Catedrale Notre Dame, il Quatiere cinese con la Pagoda di Thien Hau, Museo della Guerra.

Cena libera e alloggio in hotel.

Giorno 12 (18/8): Saigon – Cai Be – Vinh Long – Can Tho (B)

08.30 Trasferimento in macchina privata lungo il panoramic percorso tra la campagna e le immense risaie, in direzione di Vinh Long (140km). Il programma comincia con la visita al colorato mercato gallegiante di Cai Be e presso le botteghe locali dove si puo’ osservare come vengono fatte la pasta di riso, le caramelle di cocco e i pop corn e pop riso. Di particolare interesse e’ la visita ai villagi dove la vita quotidiana, oggi come nel passato, co accoglie con tutta la sua tradizione e la sua sapienza nel prepareare e confezionare prodotti artigianali : gli involtini primavera, la salsa di pesce e la salsa di soya, il sale da cucina e le foglie di cocco per i cottage. Il pranzo sara’ servito all’ombra di frutti sull’isola An Binh, gustando il famoso piatto Fried Mekong Elephant Ear Fish. Dopo pranzo, una barca a remi ci portera’ all’interno della campagna attraverso i piu’ piccoli canali per aprrezzare momenti di pace. E’ interessante vedere le case tradizionali fatte con il legno e le foglie delle palme e alcune dell attivita’ dei contadini locali, come catturano i pesci o raccolgono i frutti in modo ancestrale. Si gusteranno alcuni tipi di frutti del suo giardino e del vino fatto in casa, ascoltando una musica tradizionale. Con la barca si prosegue per un altro villaggio gallegiante dove si assistera’ alla cattura dei pesci sotto le case. Incontro con il macchina privata a Vinh Long e trasferimento  a Can Tho. Check-in hotel. Cena libera e pernottamento in hotel.

Giorno 13 (19/8): Can Tho – Cai Rang – Chau Doc (B)

07.00 Partenza in barca per visitare il mercato gallegiante Cai Rang, forse è uno più pittoresco e unico di tutti in Delta del Mekong. Possiamo ossevare come la gente locale, con la barca di tutte misure, comprare e vendere la varietà di frutta e vegetazione. Al inzio del giorno, la barca più grande mette ancora per creare la strada per le barce più piccole entrare e uscire. Tutti venditori appogiano le merci sul polo per fare vedere loro prodotti dal lontano. Questo pezzetto del Fiume diventa un bel quardo vivace dei colori di centinia della barca caricata con mango, banana, papaia, ananas…

Trasferimento a Chau Doc

Pranzo lungo strada e arrivo a Chau Doc nel pomeriggio.

Visita alla foresta pluviale di Tra Su.

Giorno 14 (20/8): Chau Doc- barca veloce per Phnom Penh e visita (B)

Alle 7.0am trasferimento al porto in macchina privata per prendere la barca per Phnom Penh. Valicata la frontiera con la Cambogia si risale il Mekong Inferiore su una barca veloce che impiega circa 4 ore per raggiungere Phnom Penh..

All’arrivo, l’autisa e guida vi accoglieranno. Trasferimento in hotel per lasciare le valigie.

Visita la città Phnom Penh: il monumento dell’indipendenza in stile angkoriano. Wat Phnom, una pagoda arroccata su una piccola collina artificiale alta 30 metri. E’ un luogo assai piacevole , dove gli abitanti della città amano passeggiare. Vedrete adoratori del Buddha (questo è anche un luogo sacro)e un grande stupa dell’ex re Ponhea Yat fondatore della capitale di Phnom Penh, tutto intorno si trovano  venditori ambulanti, chiromanti, mercanti di uccelli e accaniti giocatori del lotto. Il suo santuario è il più antico della città. Visita al museo nazionale che è stato inaugurato ufficialmente nel 1920 e che conserva superbi esempi dell’arte Khmer poi Pagoda d’Argento situato all’interno del Palazzo Reale..

Giorno 15 (21/8): Phnom Penh – macchina per Siem Reap e visita di Siem Reap (B)

Prima colazione in hotel

Alle 07:30 partenza per Siem Reap in auto privata

All’arrivo trasferimento al hotel per lasciare le valigie e avere un breve riposo

Visiate Artisan D’Angkor, un centro artigianale che vende articoli di ogni genere, dalle riproduzioni in pietra e legno delle statue del periodo angkoriano ai mobili

Continua la visita a Wat Thmey o Campo della morte. Esso presenta un piccolo stupa commemorativo contenente resti di scheletri delle vittime dei khmer rossi.

Poi visitate il mercato aperto Psar Chars

Pernottamento Siem Reap

Giorno 16 (22/8): Siem Reap – Grande Circuito (Angkor Wat, Angkor Thom, Preah Khan, Neak Pean, Thommanon, Chau Say Tevoda (B)

Cominciate a visitare il tempio maestoso Angkor Wat. Il sole sorge indietro della culmina più alto del tempo Angkor Wat e rinflette la sua ombra sul lago davanti del tempio. Rientro hotel per la colazione e continuazione il giro del giorno

Intera giornata dedicate alla visita dei temple di Angkor: la più estesa area archeologica del mondo dove gli archiologi classifacarono 276 monumenti di primaria importanza.

L’Angkor Thom è una vera e propria città fortificata realizzata tra il XII e XII secolo che è più grande di tutte città europea dell’epoca. Sembra che nel periodo d’oro nella zone vivesse oltre un milione di persone. L’area era cinta da un muro e da un fossato, chiara rappresentazione architettonica del monte sacra Meru e degli Ocenani. Porte monumentali alte oltre 2° metri sono arricchita da proboscidi e grandi statue di divinita` e demoni. All’interno vi si trovano molti edifici assai noti quali la “Terrazza del Re Lebbroso”, la “Terrazza degli Elefanti”, la Baphoun, la Phimeanakas ma soprattutto il “Bayon” il più enigmatico e suggestivo fra tutti il templi eretti dagli Khmer. Bassorilievi di enorme realismo e forza espressiva fanno corona a 54 torri-santuario al culmina di ognuna delle quali quattro enormi volti in pietra, orientali sui punti cardinali, proiettano l’immagine del bodhisattva Lokeshvara.

Pausa per pranzo in ristorante locale e in seguito, visita il tempio di Preah Khan, costruito da Jayavarman VII nel 1191 in onore di suo padre che viene rappresentato come il dio risparmiatore del Buddismo Mayahanista. Il tempio era in origine una vera e propria città e un luogo dedicato agli studi buddisti.

Nel pomeriggio, continuazione di visita Angkor Wat, il copolavoro indiscusso dell’architettura e dell’arte Khmer. Misura un perimetro estero di 1800 metri per 1300 e il santuario centrale ha una superficie di 215 metri per 186 e culmina con il raffinato profilo delle cinque torri-santuario che dominano il paesaggio.

Giorno 17 (23/8): Siem Reap – Piccolo Circuito (Ta Prohm, Banteay Kdei, Sras Srang) – Banteay Srey – Banteay Samre  (B)

In mattina visiterete il tempio di Banteay Srei dov’è custodito uno dei gioielli più straordinari dell’arte khmer. Costruito nel X secolo, questo piccolo tempio d’arenaria rosa, il cui nome significa “La cittadella delle donne, contiene capolavori di sculptura ancora in buono stato di conservazione. André Malraux lo rese famoso all’inizio del XX secolo grazie al ritrovo di alcune teste di apsara che sono restituite alla comunità nel 1923. Durante il viaggio visiterete il tempio di Bantey Samre dove, secondo la leggenda, un contadino diventò Re: il re dei cetrioli dolci. Ammirerete le notevoli sculture di questo tempio classico, conservate con molta cura

Pausa per pranzo in ristorante locale e in seguito, si visita Ta Prohm, il grande monastero buddista che Jayavarman VII conscacro’ nel 1186 e in cui venne ritrovato: giganteschi alberi sorgono fra l’intrico di torri santuario, enormi radici avvolgono le gallerie, folti arbusti germogliano dai tetti di ogni costruzione e il visitatore non riesce piu’ a distinguere l’opera dell’uomo dalle creazioni della natura.

Vicino Ta Prohm, possiamo visiatare anche il logo artificiale Saras Srang dove i Khmer festegiano la gala di barca in capodanno e il tempio Banteay Kdei. Si puo godersi il tramonto di nuovo in tempio di Pre Rup.

Nota bene: Siem Reap e’ caldo afoso durante estate. Portatevi creama o partenza presto per evitare il caldo.

Giorno 18 (24/8): Siem Reap – Ruolos – lago di Tonle Sap – Partenza (B)

Visita del sito archeologico di Hariharalaya, la città pre-Angkoriana che fu sede dei Re Khmer del IX secolo. In questo luogo, oggi noto come Rolous, possiamo ammirare templi edificati con tecniche più rudimentali e primitive rispetto ad Angkor, ma ugualmente cariche di fascino. Nel IX secolo l’arenaria non era ancora utilizzata e sia l’imponente tempio Preah Ko che il piccolo Lolei presentano torri interamente edificate in mattoni. L’attrazione maggiore di Rolous è però costituita dal mastodontico Bakong, un “tempio montagna” la cui ripida piramide a cinque gradoni si erge al centro di un largo canale che la circonda

Continua la gita con il villaggio galleggiante di Kompong Khluk che si trova a circa un’ora di strada da Siem Reap. Kompong Khluk è uno dei villaggi più impressionanti per l’altezza e la dimensione delle sue case su palafitta. In seguito imbarco su un’imbarcazione locale e navigazione sui canali alla volta del grande lago i cui abitanti muovono le proprie case a seconda delle stagioni. Farete percorso in barca tutto il fiume fino al lago Tonle Sap

All’orario stabilito sarete portati all’aeroporto per volo di partenza.

Vuole consultare l'esperienza del viaggio dal Gruppo di Giovanni Fortuna?

Altri ariticoli simili

Testimonianze

Avanti